Mosca, riassumendo…

Qualche risposta e qualche contro-commento ai vostri commenti su Mosca.
 
Ah, prima di tutto: ho inserito alcune foto. Come avevo detto, sono tutte foto in notturna e senza cavalletto (l’ho dimenticato…) e quindi la qualità lascia a desiderare, anche come scelta delle inquadrature (dovevo trovare un muro, un paletto, qualcosa su cui appoggiarmi…).
 
Torniamo ai miei post su Mosca. Innanzitutto, mi rendo conto che non ho certo contribuito a dare una immagine organica di Mosca… D’altra parte non era il mio obbiettivo, visto che una visione organica non ce l’ho neanche io, perché l’ho vista in maniera assolutamente frammentaria e incredibilmente superficiale. Ho comunque riportato qualcuna delle sensazioni che ho provato, delle domande che mi sono posto (e sono tante) e delle idee che mi sono fatto vedendo questa città.
 
Comunque, veniamo alle risposte.
 
Anzitutto in generale, grazie per la partecipazione e gli auguri di buon viaggio e di buon ritorno. Avrei voluto portarvi tutti, e con voi stare a girare per la città (e non a fare le mie riunioni… che Maumozio definisce interessantissime… boh… ma a te chi te lo ha detto?). Sarebbe stato bello, non pensate? Sarebbe stato bello realizzare il "sogno ricorrente" di Synesthesia o il desiderio di perlinavichinga, farmi fare direttamente da Mariko la foto col colbacco (scherzo, ovviamente, non ci penso nemmeno…), e girare insieme a Lau per scoprire se effettivamente le galline congelano… A questo proposito, Lau, devo darti una notizia, che forse è deludente dopo le aspettative che avevo creato in te qualche giorno fa… E’ vero che nei miei giorni moscoviti il freddo non era proprio quello del pieno inverno, ma…ho visto dei piccioni. E credo che se sopravvivono i piccioni dovrebbero potercela fare anche le galline… o no? Boh… Scusami, Lau, non me ne intendo… E’ dai tempi dell’aviaria dell’anno scorso che non parlavo così tanto di galline!
 
Mentre adesso scrivo queste cose, mi viene in mente la scena dell’allegra brigata di tutti i "blogghisti" che io frequento insieme per le strade di Mosca… Proviamo a immaginare… tutti a fotografare, tutti a esprimere "in diretta" il proprio commento sulle cose che vede, con lo stesso stile con cui le scrive sul proprio blog, qualcuno tranquillizzante, qualcuno arrabbiato, qualcuno ironico, qualcunaltro snob, qualcuno parlando alternando una maiuscola e una minuscola… Che casino!🙂
 
Altra cosa, accetto il vostro rimprovero (concretizzatosi in particolare nella tirata di orecchie di Paola): E’ criminale andare in un posto, specialmente a ridosso del week-end, e non allungare neanche di un giorno la propria permanenza a fini di visita o divertimento… Ok, ok… La prossima volta che vado a Mosca ci resto un giorno o due in più, e magari mi porto pure il cavalletto…
 
Ancora per quanto riguarda Paola: Non so se nel frattempo hai dato un’occhiata ai voli… In generale le tariffe per Mosca non sono delle più economiche. Non ci sono compagnie Low Cost, che io sappia. Forse la compagnia che di tanto in tanto fa buone offerte – e al tempo stesso ha moltissimi voli e offre uno standard elevato – è la Lufthansa. Tienila d’occhio. Attenzione alle "nuove" compagnie private russe… Io non so quanto audace tu sia, ma io sugli aerei che spesso utilizzano non ci metterei piede nemmeno a terra…
Comunque hai proprio ragione: il fascino di Mosca è nella storia che si porta addosso, storia pesante e importante… E poi c’è tantissima cultura, nella Russia e nei russi, nella musica, nella letteratura, nelle arti in genere, e non si può che tornare arricchiti… Un consiglio, se organizzi un giro non brevissimo, non dimenticarti di San Pietroburgo: a me piace molto più di Mosca (forse perché lì ci sono andato proprio da turista), e la sua mezza tonnellata di storia, forse meno recente, se la porta dietro pure lei. Architettonicamente è molto più compatta e omogenea, e ha un fascino incredibile, legato alla Neva, ai suoi canali… E poi c’è l’Ermitage…
Dal punto di vista pratico, ci sono ormai tantissimi voli sia per San Pietroburgo che per Mosca, e poi le due città sono collegate da ottimi treni, sia notturni (con letti o cuccette) sia treni veloci diurni, che in 4-5 ore collegano le due città.
 
Prendo spunto dal commento di Maumozio sull’albero di Natale, per notare un’altra cosa che io ignoravo e che ho scoperto proprio in occasione di questo viaggio a Mosca. Il calendario Gregoriano è entrato in vigore in Russia soltanto al tempo della rivoluzione di ottobre,
e tutte le festività religiose ortodosse (di fatto cancellate dal regime bolscevico) sono rimaste legate al calendario Giuliano, che quindi è rimasto il calendario ufficiale ortodosso. La differenza fra i calendari Giuliano e Gregoriano è attualmente di 13 giorni, per cui in realtà il 25 dicembre, per esempio, cade per gli ortodossi quando da noi è già il 7 gennaio (se ho fatto bene i conti) e l’epifania arriva il nostro 19 gennaio… quindi la presenza dell’albero in piazza Rossa, io penso, era dovuta a pigrizia russa, ma anche al fatto che le feste natalizie si erano appena concluse…
 
Infine, rispondo a Paola e Mariko che paragonano la metropolitana di Mosca con quella di Londra… Ho frequentato anche la metro di Londra ed effettivamente è affollatissima. Ma questa di Mosca è un’altra cosa… Innanzitutto, malgrado l’aspetto cadente, è molto più efficiente, e poi la folla è una cosa impressionante, non so descriverla… Ho trovato un filmettino su Youtube che può descrivere la cosa (ce ne sono anche altri, abbastanza carini, che mostrano le stazioni della metro di Mosca).
 
Ok, credo che questo sia tutto (finalmente, eh?). Il mio prossimo viaggio di lavoro dovrebbe essere a Roma, e garantisco che da lì tornerò senza nessun commento… Contenti?😉
 
Ciao
 
Federico
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Mosca, riassumendo…

  1. Mariko ha detto:

    eh no eh! Vieni a Roma e non commenti? So che rischio, perchè Roma ha così tanti lati negativi, ma voglio proprio sapere il parere di un napoletano trapiantato a Milano…….
    A presto
    Tiziana 

  2. Mariko ha detto:

    Ho visto il video: semplicemente allucinante! e se uno ha fretta? :-)))

  3. Ferdinando ha detto:

    Se gli accordi con la Gazprom vanno avanti, e spero proprio di sì, spero di farmi spedire a Mosca pure io un giorno. Peccato che mi manderanno nelle zone industriali più squallide o in qualche steppa a centinaia di chiluometri da Muosca. O in Kazakhistan, nel Karachaganak o sul Caspio nel Kashagan… Nel mio futuro prossimo purtroppo ci sono solo visite a Torino e a Pisa…Credo che le galline non surgelino, cmq, baste non mandarle a razzolare fuori a meno venti. Anche un uomo congelerebbe a quelle temperature.Ciao, Nando🙂

  4. Valentina ha detto:

    uh madonnina!! °__° ti credo che la metro è efficente!! se non lo fosse ci sarebbero un  centinaio di morti al giorno spappolati sotto la folla inferocita! comunque.. sei cosciente del fatto che qui in italia, in particolare a Roma, una roba simile non sarebbe mai possibile?? se la nostra metro fosse così affollata sarebbe un massacro..già si vede la gente scannarsi per un posto a sedere..!
    a parte gli scherzi..mi ha impressionato la pazienza e l\’ordine dei moscoviti! *___*
     
    un bacione, buona notte e buona domenica😉

  5. Mauro ha detto:

    ops…non si capiva che era ironico il mio "interessantissime"?

  6. Lau ha detto:

    …non ti preoccupare…anche se devo ammettere che la delusione é grande, soprattutto perché con la faccenda dei piccioni mi hai fornito una prova inconfutabile…se sopravvivono loro certamente sopravviveranno anche le galline!!
    Beh il motivo della ricerca é che sto scegliendo la meta delle prossime vacanze e uno dei miei sogni é visitare mosca…facendo la lista dei pro e i contro sono giunta a un punto di parità tra "partire d\’estate" e "partire d\’inverno"…se le galline fossero congelate avrei avuto un ottimo motivo per optare per una vacanza invernale (ovviamente l\’inverno prossimo) ma visto che é così…credo che investirò qualche soldino in una vacanzuola estiva riposante, magari al mare (l\’ultima vacanza ad Amsterdam in pieno agosto si é rivelata una mission impossible, ore e ore di cammino al freddo sotto la pioggia e cibo pessimo)…
    Beh visto che sei stato il mio ricercatore sul campo nonché inconsapevole tour operator, hai qualche posto carino da consigliarmi per quest\’estate? -un posto caldo e con qualcosa che somigli a un mare, magari…- 😄
    a presto**
    P.DoLL

  7. Ireth ha detto:

    Spero anche io di trovare la felicità…ma anche se riuscissi a raggiungerla non credo che me ne accorgerei. E poi ci sono così tanti diversi tipi di felicità secondo me.
    La cosa certe è che davvero vorrei essere più egoista, chiudere gli occhi davanti a certe situazioni.
    Purtroppo non ci riesco, putroppo.
    *Buona serata
    P.S. Interessante il viaggio a Mosca, non avevo mai pensato di visitarla.

  8. Cristina ha detto:

    uuu !!
    vabbè che non ho lasciato un segno tangibilissimo sul blog, frecentemente, pero\’ non sono stata citata nemmeno per un attimo …. uuu ….. anche io mi associo alla tirata di orecchie di Paola… E LO SAI BENE!!!😉
    Ciao ciao , Cris

  9. Paola ha detto:

    Buongiorno…
    Beh… se vai a Roma potresti almeno approfittare per un aperitivo in compagnia di blogger che virtualmente frequenti. Che ne dici?
    E comunque un parere su Roma sarebbe forse più facilmente condivisibile da tutti.
    Non credo che ci sia qualcuno che non l\’abbia mai vista…
     
    Per la metro… ti confermo che alcune linee di Londra negli orari di punta non sono molto diverse dalle immagini che ho visto di Mosca, se non forse per la velocità… a Londra corrono tutti!!!🙂
     

  10. serena ha detto:

    Credimi se ho chiuso tutto in quel modo, avevo i miei motivi… mi spiace che ci sei rimasto male… comunque in un anno e mezzo è stata la prima volta, e spero di cuore di non trovarmi + in quello stato, in cui devo necessariamente chiudere fuori tutto e tutti…
    Un abbraccio
    Sere

  11. Federico ha detto:

    Un commento ai commenti al commento:
     

    Per Mariko: Tiziana, effettivamente i napoletani e ancor di più i milanesi in genere non amano Roma… anche se credo che l\’avversione si rivolga ai romani più che a Roma! Io non soffro di questa avversione, amo (perdutamente) Roma e penso che i romani non hanno né più né meno difetti di tutti gli altri italiani… Comunque credo proprio che su Roma non ci saranno miei commenti… salvo… chissà!
    Per l\’aperitivo proposto da Paola… beh, se nessuno mi invita…😉
     
    Per Mariko e Synesthesia: Beh, il filmato di Youtube è probabilmente un caso limite, anche se quello che ho visto di persona non è troppo lontano… Tutto va bene e le persone si muovono disciplinatamente semplicemente perché arriva un treno dietro l\’altro… quindi non ti viene di correre per acchiappare il treno perché non sai mai se e quando ne passerà un altro.
     
    Per Nando: beh, io ci ho messo qualche anno per cominciare a andare in giro… abbi pazienza! Comunque, ogni destinazione può sempre avere qualche lato positivo… Ci sono cose belle da vedere dovunque! E poi, viste le tue capacità, puoi sempre aprire un bel ristorante Italiano (specialità: pasta e piselli azzeccata) dove, gestendo gli opportuni processi e reazioni chimiche, arricrei le popolazioni locali e ti guadagni un sacco di soldi… sicuramente di più che facendo l\’ingegnere… A questo proposito, una di queste volte ti racconto la storia di Salvatore "pasta fresca", partito da Monte di Procida (se non ricordo male) e arrivato a Singapore…
    Un\’unica accortezza, cerca di non farti mandare nel delta del Niger!🙂
     
    Per Cristina: mi prendo anche la tua, di tirata d\’orecchi… se continuiamo così assomiglierò al Dottor Spock. Comunque, avete tutte ragione!
     
    Ciao!

  12. La Gatta ha detto:

    allora fammi sapere quando vieni a roma che organizziamo un aperitivo….
    o magari un filetto di baccalà, perchè gli aperitivi di roma sono miserrimi in confronto a quelli di milano, ma i filetti di baccalà che ci sono qui a milano non li avete!!!
     
    .-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...