Su e giù per l’Italia

Sono di nuovo in Campania, un viaggio imprevisto per un lutto in famiglia… Sto soffocando di caldo. Tornerò a casa (vai, Caffeì, scatenati…) martedì.
 
A presto!
 
Federico 
Questa voce è stata pubblicata in Vita. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Su e giù per l’Italia

  1. Lilla ha detto:

    Mi dispiace sentire che stavolta il viaggio è dovuto ad un brutto motivo … Un abbraccio grande!

  2. Mauro ha detto:

     ops, mi spiace.
     
    contiamo di vederci in tempi più sereni. 
    un abbraccio

  3. Paola ha detto:

    Un abbraccio… semplicemente…
     
    Paola 

  4. Donatella ha detto:

    Mi spiace che il ritorno in patria sia dovuto a un evento luttuoso.
    Ti abbraccio
    Donatella 

  5. agnese ha detto:

    Mannaggia ingegnè, mi dispiace assai che sei tornato giù per un evento triste.
    Ma, al tuo ritorno a casa, mi scatenerò di certo, ci puoi scommettere!
    Un abbraccio forte forte

  6. Mariko ha detto:

    A presto.
    Tiziana 

  7. nocciolina ha detto:

    un abbraccio!!!
     
    a presto
     
    lory  

  8. * N@di@ * ha detto:

    Mi spiace tanto per il lutto. Per il caldo io ne sono abituata anke se l\’abitudine nn conta molto..il caldo è il caldo e quest\’anno è davvero troppo!
    Un grande abbraccio 

  9. Antonio ha detto:

     Mi dispiace tanto, Federico. Un forte abbraccio,
    Antonio

  10. maria ha detto:

    Mi dispiace!Un saluto

  11. La Gatta ha detto:

    poche settimane fa, per un lutto in famiglia, ebbi l\’occasione di vedere i luoghi della mia infanzia, di farli vedere anche al marito…
    come a dire, non tutto il male viene per nuocere….. 
     
    un abbraccio…virtuale, che con questo caldo…..

  12. Federico ha detto:

    Innanzitutto, grazie a tutti per la vostra solidarietà.
     
    Sono rientrato a casa stasera. Qui fa caldo, ma non così tanto. A parte lo stato d\’animo legato alla situazione, questi tre giorni campani sono stati di assoluta sofferenza per il caldo… Non ho mai sofferto così tanto, neanche in paesi tropicali. Sognavo il mio uffico col suo condizionatore.
    Non riesco a capire, in fondo con queste temperature ci ho vissuto per decenni: che è successo? Sono invecchiato ed è calata la mia resistenza, o semplicemente mi sono troppo abituato all\’uso dei climatizzatori e non riesco più a reggere le ventiquattr\’ore a temperature elevate?
    Sta di fatto che di giorno non riuscivo a fare niente, e di notte non riuscivo a dormire…
    Adesso vado a letto, finestra aperta, e spero di fare una bella dormita rigenerante.
     
    A presto… Federico

  13. agnese ha detto:

    Sei un grande. Punto.
     
    Secondo i calcoli, dovresti essere a casa.  Ti lascio qualche ora per riprenderti dal caldo e dallo stress e poi ricomincio. E sai che non aspetto altro.
     
    Buona serata, ingegnè.
    Agnese

  14. donnarock ha detto:

    waaa, guardando il giorno in cui sei rientrato posso dirti che i giorni successivi sono stati decisamente più freschi…mannagg!!!

  15. rosa ha detto:

    Si, spiace a me il motivo del tuo viaggio…
     
    A presto!
    (ps. dai, non lasciarti scoraggiare e goditi la capitale anche da solo…a Roma poi non lo sei mai, non senti il colosseo che parla?)

  16. Ferdinando ha detto:

    Beato te… Io devo trascorrere altre due settimane quasi qua a Milanuccio… 

  17. Cristina ha detto:

    Mi spiace …. davvero!
    un abbraccio …  

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...