Giochi estivi…

Ho già più volte mostrato inequivocabilmente la mia appartenenza a un’altra era quando ho denunciato in questo blog (e in quelli di alcuni amici più o meno coetanei) le mie preferenze e le mie nostalgie musicali e televisive.

L’estate è uno di quei momenti in cui la nostalgia si acuisce perché le reti televisive, e in primo luogo la RAI, in mancanza di programmazione nuova (e per non sacrificarla in momenti di presunta bassa audience), riempiono i buchi di palinsesto con collage di brani di varietà più o meno vecchi.

Sarà pure un problema personale di nostalgia, appunto, ma io credo che – guardando queste trasmissioni – il confronto con quello che in generale è diventata la TV (e il varietà in particolare) è impietoso.

Ma c’è un altro nostalgico ricordo televisivo che riemerge prepotente nelle serate estive: quarantenni della blogosfera, vi ricordate Giochi senza Frontiere?

Per me era un appuntamento fisso settimanale. Pure stanco dalle intense infantili giornate al mare, per niente al mondo mi perdevo la puntata. E’ una trasmissione che ha fatto epoca e, in un tempo in cui non esistevano i voli low cost, e andare all’estero voleva dire nella maggior parte dei casi emigrare, ha fatto conoscere ai cittadini europei l’esistenza di tanti paesi e città simili ai propri, da dove venivano ragazzi che con entusiasmo si cimentavano in scombinatissimi giochi da oratorio…

Un anno, in una puntata, l’Italia fu rappresentata da una squadra del paese dove vivevo, e i ragazzi che parteciparono (e le loro famiglie, e i loro amici, e i conoscenti, e i conoscenti dei conoscenti) furono protagonisti assoluti della cronaca cittadina per settimane. Anche se arrivarono penultimi…

Chi – della mia era – non ricorda Rosanna Vaudetti e Giulio Marchetti, i conduttori, e soprattutto chi non ricorda i mitici Guido Pancaldi e Gannaro Olivieri, la coppia di giudici con quell’improbabile accento francese, e con l’immancabile e implacabile fischietto in mano… Chi non ricorda il Jolly e il Fil Rouge…

  

Altri tempi, un’altra era… Io ora la TV, nelle lunghe sere d’estate, preferisco tenerla spenta!

Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Giochi estivi…

  1. Signora ha detto:

    Dai… ti aggiungo un altro punto nostalgico…. ma te lo ricordi Febo Conti e \’Chissà chi lo sa\’???
     
    Altro che Pupo e Frizzi con la loro… botola :-((

  2. ha detto:

    altri tempi…tutta un\’altra classe…:-)))
    certo che ricordo giochi senza frontiere,niente a che vedere con la versione giapponese in onda su sky…
     
    a presto….

  3. Michele ha detto:

    Giuro: appena ho visto il titolo ho pensato subito a "Giochi senza frontiere".
    E\’ vero che io non ho visto la versione originale da te citata, ma quella degli anni \’90 con Claudio Lippi prima ed Ettore Andenna poi, fatto sta che mi piaceva ed era sicuramente meglio dei giochetti odierni, carichi di finto entusiasmo, che è ancor più triste della tristezza stessa…
     
    Un, deux, trois… piiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  4. Lilla ha detto:

    se me li ricordo?!?!?!! ma cerrrrrrrrrto e mi piacevano da morire!!!
    ricordo che uno dei giudici ricordava vagamente "stanlio" un pò più cicciotto e l\’altro "ollio" un pò più magro … eh eh eh …
    hai ragione erano altri tempi … forse un\’altra era … quando ci si divertiva con giochi simpatici, un pò scombinati, ma semplici e "puliti" …
    e prima di iniziare lo spettacolo?!?!?! la sigla dell\’eurovisione!! il mitico "ta ta tatarattattatta tattaratattata tattatattata …"
     
    che nostalgia …🙂
     

  5. Virginia ha detto:

    federì, tu scrivi come se appartenessimo all\’epoca del cucco!! ma giochi senza frontiere l\’hanno fatto fino all\’altro ieri! ( mi pare ):-D
    perlomeno non erano dopati, i giocatori. bella figura stiamo facendo per le olimpiadi!

  6. Raffaella ha detto:

    La nostalgia per le belle cose dei nostri anni è meravigliosa…ci fa ricordare e sognare, e dopotutto è vero che quei programmi erano bellissimi.E ti dirò che io e i miei cuginetti il giorno dopo rifacevamo gli stessi giochi…uno spasso assoluto !!!
    Grazie per il ricordo, e cari saluti Federico.
    kiss kiss
    raffy

  7. Mauro ha detto:

    hai toccato un nervo scoperto….
    e hai ragione, era un appuntamento imperdibile,
    poi il fascino dei paesi europei visti ancora come "stranieri" è andato via via rovinandosi.
     
    sì sì Vorginia, hanno provato qualche anno fa a rifarle ma senza successo!
     
    io intanto mi godo quegli spezzoni di bella tv in "varietà", il tappabuchi estivo….

  8. Lucia ha detto:

    ciaoooooooooooooio ci sono, di passaggio, ma ci sono.Ci sentiamo presto con più calma

  9. Donatella ha detto:

    Che divertenti i Giochi senza Frontiere!! Ho sempre ammirato la fantasia di chi ideava le prove per le varie squadre: ce n\’erano di pazzesche… e la gente sembrava divertirsi tutto sommato!

  10. anna ha detto:

    siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, belli i giochi senza frontiere!!!
    così democratIci perchè poteva vincere anche un team dove c\’erano persone nn tanto atletiche e di tutte le stazze!
    e poi com\’era entusiasmante il gioco finale!

  11. soleluna ha detto:

    Ma … anch\’io li guardavo "Giochi senza frontiere"!!! solo che i conduttori non erano gli stessi….😉

  12. Silykot ha detto:

    Mamma mia, che tuffo nel passato!
    Anche io mi sono sempre chiesta chi avesse tutta quella inesauribile fantasia per inventare i giochi… e i costumi che impedivano i movimenti e rendevano più difficoltose le prove!!
    Era davvero una bella trasmissione e guardandola ci divertivamo proprio tutti, grandi e bambini.. tutti lì a tifare per paesini italiani mai sentiti nominare… e  che soddisfazione quando in viaggio per le vacanze avevo letto il nome di una località che aveva partecipato ai Gichi: "Mamma!!! Ti ricordi???"
    Noi rifacevamo una sorta di Giochi senza frontiere in estate in campeggio, dove incontravamo bambini stranieri che a casa loro guardavano le medesime sfide… era certamente un\’Europa più Unita di quella odierna!😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...