Pensieri d’oltreoceano

Sono sbarcato negli Stati Uniti. Mi sono diligentemente sottoposto ai controlli di sicurezza, compresa la foto e il rilevamento delle impronte digitali, e ho risposto alle domande del funzionario, sempre incuriosito dal mio  passaporto pieno di visti…

Ho anche compilato e consegnato il famoso modulino verde con tutte quelle domande che non finisce mai di commuovermi, perché dimostra la sostanziale profondissima ingenuità degli americani…

visa

Non si capisce altrimenti come si potrebbe pensare di lasciare a una spontanea autodichiarazione l’accertamento di alcuni fatti personali, tipo essere un tossicodipendente, o aver partecipato a azioni di genocidio, o di essere stato coinvolto in azioni immorali… Senza dimenticare che alla fine c’è anche l’avvertimento: se hai risposto sì a qualcuna delle domande sopra, ti può essere negato l’ingresso negli Stati Uniti…

Nel compilarlo oggi, ho notato un’ultima domanda a cui non avevo mai fatto caso. In italiano suona più o meno “Avete mai fatto valere l’immunità per sottrarvi ad azioni legali?”. Dire sì, può essere causa di rifiuto del visto di ingresso… E mi son chiesto: ma il nostro premier l’ha compilato, ‘sto foglietto?

*****

Adesso sono a St Louis, nel vero cuore dell’America, in mezzo alle sconfinate pianure dove il Mississippi e il Missouri confluiscono. Qui ci sono gli americani più veri, ma anche meno aperti… insomma più o meno i varesotti degli States. Qui, l’ultima volta che ci son venuto, un ingegnere locale mi chiese, chiacchierando a pranzo, se in Italia ci fossero le autostrade…
Sono un po’ morto di sonno, ma sto aspettando l’arrivo di un collega per andare a cena. Mi piacerebbe una bella bistecca, ma il collega è vegetariano, e portarlo in una steak house pare brutto…
Domani, dopo la riunione che avrò qui, mi sposterò a Est, in Florida. E poi sabato si riparte per l’Italia…

E settimana prossima dovrò andare a Roma, con nella testa sempre più confusione: in questo mese finora ho trascorso in ufficio sì e no due giornate e mezza…

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Pensieri d’oltreoceano

  1. Lilla ha detto:

    \’l\’americani so\’ forti\’!!! hai ragione, il primo pensiero, leggendo le domande del modulino, è stato: \’ma questi so\’ proprio scemi\’ … però, in effetti c\’è da commuoversi per la loro \’buona fede\’!!! che tipi, \’sti americani!! :))PS: visti i tuoi continui spostamenti, mi domando, ma quando ti chiedono \’dove lavori?\’ … cosa rispondi??? \’in giro per il mondo\’???? ti aspetto a roma …🙂

  2. Mauro ha detto:

    quoto Lilla,il cambio di lavoro ha portato a un aumento delle trasferte.Ecco, un commesso viaggiatore sei diventato.

  3. Silykot ha detto:

    … io già rosico per Roma!!Sgrunt!

  4. Signora ha detto:

    beh, come Donald Duck, di problemi di ingresso negli States non dovresti averne proprio :-))ps. visto dove ti trovi, confessa…. un pensierino al nostro \’banjoista\’ lo avrai ben fatto :PPPpps. quoto Silykot! ma Genova mai???? ^_^

  5. Silykot ha detto:

    Dai… andiamo a Genova…..!

  6. Virginia ha detto:

    papero, ma come dobbiamo fare con te? soprattutto perchè non abbiamo ancora capito: tu, di mestiere vero, che cosa fai?:-DDDsalutami il mississippi!:-)

  7. agnese ha detto:

    Secondo i miei calcoli approssimativi, a quest\’ora dovresti essere in Italia…e vai con l\’ennesimo BENTORNATO!!! Ingy, "pare brutto" mi piace assai assai, come dire sa molto di slang…slang di San Giovanni a Teduccio, ma pur sempre slang! Infine, sai che leggo e penso che, non riferito a te, ma IN GENERALE, riesco a figurami solo un mental disorder, ma non physical disorder…mmm…Buona domenica!!!p.s. Mamma, e come ho scritto maleeeeeee, sto veramente rallentata, ma tanto noi ci capiamo, no?😉

  8. Pingback: Ah, gli americani! | Paperi si nasce

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...