Terrasanta

Mi ero riproposto di non parlarne, perché ne rimedio soltanto sofferenza epatica, e il mio fegato è già abbastanza rovinato dalla mia alimentazione sregolata.
 
Però non posso fare a meno di riportarvi il commento di Massimo Gramellini sulla Stampa, che si pone alcune domande sulle performances del nostro Premier durante la sua recente visita in Israele, dove ha dato veramente il meglio di sé. Buona lettura.
 
 
Se questo è un uomo
 
Ma come farà a essere israeliano con gli israeliani e palestinese coi palestinesi? Ad affermare, davanti a Netanyahu, che bombardare Gaza fu «una reazione giusta» e due ore dopo, davanti ad Abu Mazen, che le vittime di Gaza sono paragonabili a quelle della Shoah? Zelig si limitava a cambiare faccia, a seconda dell’interlocutore da compiacere. Ma questo è un uomo in grado di cancellare il tempo e lo spazio. Riesce a stare con il pilota dell’aereo che sgancia le bombe e nel rifugio sotterraneo con i bombardati. In contemporanea, e dispensando a entrambi parole di comprensione. Nella sua vita precedente insegnava ai venditori di pubblicità a essere concavi coi convessi e convessi coi concavi. Una volta li sfidò a salutare cinquanta clienti, trovando un complimento per tutti. Solo stringendo la mano al cinquantesimo, un uomo brutto e sgradevole, rimase perplesso. Poi gli disse: «Ma che bella stretta di mano ha lei!».

Molti hanno letto quei manuali americani che insegnano a infinocchiare il prossimo in 47 lezioni. Ma solo lui ha il fegato di applicarne il precetto fondamentale: credere sempre a quel che dici, anche quando è il contrario di quel che hai appena detto. Una tecnica che evidentemente funziona persino con le vecchie volpi mediorientali. Come farà? Vorrei tanto chiederglielo, se non fosse che lui nel frattempo si è già spostato nella basilica della Natività, a Betlemme, dove sta raccontando ai frati una barzelletta sulla Madonna che avrebbe preferito una femminuccia. A quel punto mi arrendo.

 
Massimo Gramellini, La Stampa, 4 febbraio 2010
 
Questa voce è stata pubblicata in Commenti. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Terrasanta

  1. Paola ha detto:

    E\’ sempre stato un bravo venditore. La politica dovrebbe essere tutt\’altra cosa. Imprenditore di se stesso e di noi italiani.Un Premier dovrebbe ponderare bene le parole che dice davanti al mondo. Lui crede di far ridere con le sue barzellette… probabilmente ci riesce anche. Il fatto è che non sempre si accorge del ghigno che poi c\’è dietro a ogni risata. Fatti, rifatti e misfatti.

  2. Signora ha detto:

    mal comune… mezzo gaudio… ora la \’sofferenza epatica\’ ce l\’ho pure io :-Sps. sono al livello di guardia… non lo reggo più, non leggo più le sue boutades, non riesco a sentirne la voce… e poi mi guardo attorno e vedo tutte persone come lui. Aiutooooooooo! che qualcuno mi salvi!

  3. Lilla ha detto:

    no comment …

  4. Signora ha detto:

    UIDBA@PaolaNon ho nemmeno più voglia di disquisire su \’cosa\’ dovrebbe essere la politica… e non ho più parole per descrivere un uomo che è passato da cantante sulle navi da crociera a palazzinaro a capo del governo! credo che parafrasare il motto americano per lui suonerebbe così \’yes, only HE can…\’

  5. fab ha detto:

    ha ragione Ross…solo a lui verrebbero in mente "figure" così.mi da il voltastomaco, e non solo lui, ma tutta la compagine che siede a palazzo.è pericoloso, se perfino in una persona che crede nella politica si riescono a indurre "evitamenti" del genere…beh..siamo proprio in mano loro.

  6. Silykot ha detto:

    Lo avevo letto anch\’io questo articolo e pensavo di pubblicarlo.Credo che ormai ogni cosa riguardi quell\’essere si commenti da sola.

  7. Sonja ha detto:

    Ho appreso da indiscrezioni che le figlie convocate x pranzo dal papi volevano darsi x malate in quanto il loro amato genitore ha un nuovo repertorio di barzellette…..ma sopporteranno in nome della spartizione dell\’impero….Comunque basta col nano, dai!!!!

  8. Kalispera ha detto:

    …è la sua unicità.Un pezzo raro, insomma,un soggetto da studiare……Chiamo CSI

  9. Virginia ha detto:

    l\’essere assente per qualche giorno, anche dal guardare i vari tiggì, mi ha depurata! mi sembra di essere andata a passare le acque!:-)))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...