Un po’ per celia, un po’ per non vomitare…

Forse ho trovato la risposta da dare alla mia collega Lynda, casomai si ritorni a parlare del voto degli italiani: le faccio vedere questo video.

Ma adesso ditemi una cosa: secondo voi, è più tr…ia la De Nicolò o Sallusti?

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica, Riflessioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

37 risposte a Un po’ per celia, un po’ per non vomitare…

  1. LadyLindy ha detto:

    La media dei commenti su youtube, sotto questo video, riassume bene il mio pensiero. Dignità inesistente. “Devi venderti la madre”. Bè, certo, se tutte le madri mettessero al mondo dei rutti di cervo come questa, allora sì.

  2. hetschaap ha detto:

    Terribile. Non ho parole. Una che è cessa se ne deve rimanere a casa… Che tristezza!

    • mizaar ha detto:

      io sono cessa e rimango a casa, altrochè! anche se fossi una bonona farei la stessa cosa, ti assicuro😀

      • hetschaap ha detto:

        Non ne dubito! Basta avere un’intelligenza un po’ più sviluppata rispetto a un tacco 12 per capire che la tizia in questione -poverina- più di così non potrebbe fare perché proprio non ci arriva! E la faccia che fa quando l’intervistatore le tira fuori il difficilissimo concetto di tangente? Secondo me manco sa di cosa sta parlando!

      • silykot ha detto:

        Quando parlavano del binomio “donna-tangente” a me, per assonanza, è venuto in mente “donna-tangenziale”… inteso sia come luogo di lavoro della signorina in questione, sia come luogo dove l’asfalterei volentieri con la mia macchina corta corta!

  3. kalissa2010 ha detto:

    Per fortuna che non sono una delle “sciure” che vestono Prada e sfoggiano smeraldi: deve essere duro scoprire di indossare la divisa da escort per compiacere il gusto estetico dell’imperatore!
    Che tristezza…😦

  4. silykot ha detto:

    “…più in basso di così non si poteva andare,
    più in basso di così c’è solo da scavare….”
    (Daniele Silvestri)

  5. mizaar ha detto:

    si tratta solo di una semplice legge di mercato. domanda, offerta. cosa ci scandalizziamo a fare se la solfa di tutti i giorni è quella, con un paese che va allo scatafascio, crescita zero, tasse che paghiamo solo i soliti e non si parla che di intercettazioni e puttane. la gente non scende in strada per mandarlo dove merita, segno che c’è l’altra metà degli italiani che apprezzano le sue porcherie perchè vorrebbe essere come il gran capo. non vedo l’ora che finisca. non tanto per il turnover che si preannuncia di uno stantio che non ti dico, quanto per non accendere più la tivù o aprire un giornale e leggere sempre della stessa cosa!

  6. silykot ha detto:

    Dimenticavo: Sallusti e i suoi commenti sono la degna conclusione di questa intervista indegna.
    Chissà come sta con un abito di Prada da due-cinquemila euro e rivestito di smeraldi?!?

  7. Lilla ha detto:

    Non riesco a commentare … La definizione ‘zoccola’ mi viene fuori ogni due parole!!!😦

  8. fab ha detto:

    mi sento mortificata come essere umano..il vampiro è inqualificabile…l’altro soggetto beh…avrei preferito non ascoltarla

  9. Gigi ha detto:

    Noto con piacere che la signorina (si fa per dire) De Nicolo` ha creato un bel po` di rumore e di reazione tra il pubblico femminile.
    Non per difendere nessuno, ma in un mondo pieno di ipocrisia, almeno si puo` dire che lei e` onesta e dice quello che pensa e fa quello che dice ..

    Gigi

    • kalissa2010 ha detto:

      Il proprietario di questo blog, non fa parte del pubblico femminile e come lui, tanti altri uomini che conosco, ne deduco che il “rumore” abbia avuto origine da un pubblico più eterogeneo.
      Questo “mondo” non mi pare così “pieno di ipocrisia”, visto che si sente continuamente parlare di questo diffuso “stile di vita” come fosse la normalità, (non entro in considerazioni più approfondite per non andare O.T.)
      Ma per essere “ONESTI” basta dire quello che si pensa e fare quello che si dice?
      Devo ammettere che il mio concetto di “onestà” è un tantino più profondo…

    • paperi si nasce ha detto:

      Gigi,
      ho letto stamattina il tuo commento, ma riesco a replicare solo ora, e nel frattempo Kali mi ha preceduto.
      Avrei voluto semplicemente puntualizzare che l’intervista della De Nicolò ha provocato parecchio rumore (rumore di conati di vomito, direi) nel pubblico indipendentemente dal sesso. Questo per replicare alla sottile insinuazione – rafforzata nella frase seguente dal riferimento all’ipocrisia – che le donne siano in fondo animate da un sentimento di “vorrei ma non posso”…
      Avrei voluto inoltre precisare che mi sta bene se affermi che la tizia fa quello che dice, ma concordo già un po’ meno quando affermi che dice quello che pensa (secondo me dice quello che le dicono di dire…), e non concordo per niente quando dici che è onesta…
      Ma insomma, ragazzi, possibile che – pur di difendere l’ormai indifendibile B. – ci siamo ridotti a trovare giustificazioni e motivazioni morali anche a una troietta da quattro soldi?

  10. Gigi ha detto:

    @PsN
    Io non ho nessun bisogno di difendere Berlusconi, visto che ha gia` i suoi avvocati e Berlusconi in questa vicenda neppure centra.
    Berlusconi non mi pare sia nemmeno nominato nell` intervista e se lo e` non e` il punto focale del discorso.
    Mi pareva di vedere reazioni piu` accalorate da pate del pubblico femminile piu` del solito, ma questo non implica necessariamente che le donne abbiano alcun sentimento di “vorrei ma non posso”, solo che hanno trovato l` argomento piu` interessante del solito da dibattere.
    Ma puo` darsi che sia solo una mia impressione.
    Infine, mi pare che mi siano state messe in bocca molte parole che non ho detto, non sto trovando giustificazioni morali per nessuna, anche perche` mi pare che la tipa in questione non abbia violato alcuna legge per cui non abbia bisogno di alcuna giustificazione.
    (non la definirei una “troietta da quattro soldi” con quello che guadagna, pero`..)
    Fa il suo “lavoro”, guadagna i suoi soldi senza far male a nessuno e dice apertamente quello che pensa.
    Non sara` al livello morale delle suore di carita`, ma e` secondo me sempre meglio di tante signorine “per bene” che fanno tanto le buoniste e poi puntano solo a sposarsi il figlio dell` imprenditore locale.
    (e di signorine cosi` ce ne sono parecchie).
    Dov` e` la differenza tra essere una prostituta e sposarsi un marito per soldi?
    Almeno la signorina del video e` onesta in quello che dice, a me pare tutt` altro che imbeccata.

    Gigi

    • hetschaap ha detto:

      Sul fatto che non abbia violato nessuna legge sarebbe tutta da vedere. Mi piacerebbe vedere se la signorina in questione fa la ricevuta ai suoi facoltosi clienti quando le allungano il milioncino per le sue prestazioni. Che poi questo in un paese come l’Italia non sia considerata una violazione di legge sono perfettamente d’accordo! Potremmo anche abrogarla quella parte. Tanto che ci sia o non ci sia non cambia molto…

      • Gigi ha detto:

        Temo che, se anche la Signorina volesse, la fattura non potrebbe farla in quanto in Italia la prostituzione non e` considerata una professione.
        Correggetemi se sbaglio.
        Cosa ci scrive sulla fattura, “ricevuto 5000 euro per prestazioni varie”??
        Se tutto il problema e` il fatto di pagare o non pagare le tasse, allora vorrei ricordare che molti artisti e/o cantanti hanno eluso o evaso o sono stati accusati di eludere e/o evadere le tasse eppure ci solo migliaia o milioni di loro idiot.. err.. volevo dire “fans” che continuano a comprare i loro dischi.
        Qundi se una prostituta frega il fisco e` una cattiva persona, mentre se lo fa il cantante famoso va bene?

        Quanta ipocrisia, sior e siori..

        Gigi

    • paperi si nasce ha detto:

      @Gigi.
      Faccio ammenda se ho insinuato che con il tuo scritto intendessi difendere B. Non l’hai fatto, il mio è un riflesso condizionato…
      Tuttavia che B. non c’entri con questa storia mi sembra un pochino ingenuo, perché della signorina benestante (non la chiamo più troietta da quattso soldi, contento?) non avremmo probabilmente sentito parlare, se non ci fosse in ballo la triste vicenda che sappiamo…
      Per il resto, continuo a contestare il tuo riferimento a una certa ipocrisia da parte “nostra”. Quello a cui stiamo assistendo mi fa schifo, e lo dico senza ombra di ipocrisia.
      Se posso (a fatica) accettare che una donna sia libera di vendere il proprio corpo quando questo non fa male a nessuno, non credo che nel caso in questione questo comportamento sia privo di conseguenze, dal momento che lo “strumento” è usato sistematicamente per favorire e sollecitare comportamenti illeciti.
      Mi piace il tuo modo di sostenere le posizioni, ma onestamente dire che siccome esistono le ragazze che cercano e sposano un uomo ricco, allora non abbiamo titolo per commentare le gesta di tarantini e delle sue ragazze, oppure dire (nell’altro post) che siccome i britannici hanno avuto un capo del governo che ha promosso la guerra in Iraq, allora non si possono permettere di criticare i nostri governanti… Beh, mi sembra un pochino azzardato!
      (Comunque a me la tizia pare imbeccatissima… E’ furba, la ragazza, pensa al suo futuro e al suo business: vuoi che si sputtani – concedimi la parola – senza essere strasicura che quello che dice non crea problemi a nessuno?)

      • Gigi ha detto:

        Caro PsN,
        innanzitutto grazie per avermi risparmiato dell` accusa di essere pro-B.
        Di solito, se critichi qualcuno che ha a sua volta criticato il B. vieni accusato di essere un fervido supporter del Papi Erotico, mentre se critichi il Papi Erotico vieni accusato di essere un vetero marxista-leninista con la bandiera del Che appesa al soffitto.
        Mi dispiace che tu faccia fatica ad accettare che una ragazza piacente (?) decida di fare del suo corpo quello che quole e decida di farci quel che le pare non facendo del male a nessuno, anzi, procurando un po` di piacere ad altre persone.
        Chi ti da` il diritto di giudicare cosa gli altri fanno a casa loro?
        Perche` non vai invece a giudicare tutte quelle persone che se ne stanno in panciolle la domenica pomeriggio e credono di essere a posto con il mondo senza muovere un dico per aiutare quelli che soffrono?
        Per quanto riguarda il chi criticare, tu sei libero di criticare chi vuoi, c` e` liberta` di parola in Italia e questo e` il tuo blog e io narutalmente la rispetto.
        Mi pare che pero` criticare a tutto spiano una prostituta che va in televisione e dice quello che pensa (secondo me) abbastanza onestamente e non dire una parola sull` attrice famosa super bella che si sposa il miliardario grasso, buzzurro e brutto perche` ne e` “perdutamente innamorata” (seeeeeeeeeeeeeee..) mi pare uno zinzino ipocrita.
        Ma come ho detto, ognuno ha le sue opinioni.

        Gigi

  11. arielisolabella ha detto:

    ferve il dibattito!! chi e’meglio?chi peggio?e di chi?.. ho gia’i miei problemi quando dico che faccio il promotore!! uahuahuah!!! vabbe’..faccio la vigliacca e glisso…ma che sei il papero piu’simpatico di Milano lo saiii!!!! bacio!

  12. kalissa2010 ha detto:

    Selezionare gli argomenti di cui parlare nel PROPRIO blog, non mi pare segno d’ipocrisia e dare degli ipocriti al proprietario del blog ed ai suoi lettori non è “carino” (e mi fermo qui).
    Inoltre la rete è così vasta: perché leggere un blog ipocrita? Mah!
    Sul fatto che la “signorina” in questione non faccia del male, non sono d’accordo, perché lei, come tutti coloro (indipendentemente dal sesso e dalla posizione) che diffondono il concetto IMMORALE di VENDERSI (fisicamente o meno) per raggiungere degli obbiettivi , mi spiace, ma proprio non riesco a considerarla alla stregua di una benefattrice.
    La signorina ha trovato un’altra merce da vendere: la sua filosofia di vita.
    Ma l’hanno già fatto in tanti prima di lei: non è neppure originale.
    Fosse per me, certe interviste non verrebbero realizzate, ne pubblicate: il malcostume è così diffuso che non ha bisogno di pubblicità.

    • Gigi ha detto:

      1) Se ci sono dieci persone (o cento, o mille) che fanno una cosa e alcuni commentatori parlano male solo di una lasciando perdere le altre nove o novantanove, questo secondo me e’ un atteggiamento un po’ ipocrita. Da notare che NON mi stavo riferendo all’ autore di questo blog, ma in generale ai media che danno della prostituta alla tipa del video e non dicono niente sull’ attrice famosa che sposa il buzzurro ricco. Mie opinioni, per carita’, libera di non condividerle.
      2) Dare degli ipocriti a qualcuno (sto parlando in generale) quando si pensa sia giusto darlo e’ sintomo di onesta’ intellettuale, non di non essere “carino”. Al pari, bisogna anche saper dare/accettare le critiche.
      3) Se posso continuare a leggere questo blog anche senza il tuo permesso, mi farebbe piacere. Il proprietario del blog e’ in ogni caso in diritto di bloccarmi l’ accesso se lo ritiene opportuno
      4) Io sono dell’ idea che se una persona fa, a casa sua, quello che vuole con un altro adulto consenziente e non fa del male a nessuno questo non sia affare ne’ mio ne’ di nessun altro, a parte i due interessati. Trovo invece immorali quelle persone che, sulla base delle loro opinioni, vorrebbero decidere per gli altri cosa si puo’ o non si puo’ fare a casa propria.
      5) Riguardo al fatto dell’ intervista io invece sono stato contento che sia stata realizzata, anche se non condivido quello che ha detto la signorina. Sono per la liberta’ di parola e credo che nessuna persona debba essere privata di un’ intervista a prescindere solo perche’ le idee che esprime non piacciono. Al contrario, ritengo che siano invece immorali le persone che non accettano che altri abbiano il diritto di essere intervistati o di comparire in TV perche’ quello che dicono e’ “malcostume” ai loro occhi, beninteso.

      Gigi

  13. unpodimondo ha detto:

    Il primo giornalista che in una tv nazionale smetterà di chiamarle escort e le chiamerà con uno dei veri nomi che le caratterizzano (tro…ne, putt…ne, zoc…le, mign…te) avrà tutta la mia stima!

    La prima ipocrisia è nel linguaggio dei media…. perchè se un qualsiasi settantacinquenne va con una minorenne viene additato (giustamente) come un pedofilo mentre se ci va un potente si usano altri termini…

    Per giustificare l’ingiustificabile stanno “violentando” anche la lingua italiana!

  14. paperi si nasce ha detto:

    Caro Gigi,
    un’ultima considerazione (e poi magari ci dedichiamo a qualcosa di più intellettualmente coinvolgente).
    Io non ho nessun problema a accettare che una signorina (o un signorino) decida di procurare piacere a qualcuno in cambio di denaro (fra parentesi spero che quantitativamente e qualitativamente non si tratti veramente di “un po’ di piacere”, viste le tariffe di cui si parla…). Non credo di essere un moralista, e ognuno può fare del proprio corpo e dei propri soldi quello che vuole, anche se personalmente non ci andrei mai (e non solo perché non me lo potrei permettere!🙂 ). Meno che meno, mi permetto a giudicare: non ne avrei titolo né autorità, e non ne ho voglia.

    L’unico problema (così evidente ma così stranamente trascurato) è che stiamo parlando di questo caso perché la signorina in questione e tutte le altre coinvolte non “lo fanno a casa loro”, ma in certe case che hanno una rilevanza istituzionale o quantomeno politica, e la signorina e le sue colleghe sono utilizzate come merce per ottenere favori e appalti… E talvolta alcune di queste signorine ne traggono vantaggi che non sono solo economici e comunque a carico dei patrimoni personali dei generosi beneficiati, ma sottraendo risorse e possibilità pubbliche a tutti gli altri.
    E’ questo che mi fa incazzare, indiscutibilmente unito al fatto che poi la signorina mi viene a fare la morale (è lei che fa la morale a me, è lei che giudica…) dicendo che è così che funziona il mondo, e se sono un lavoratore da tremila euro sono una chiavica umana…

    Per farti qualche altro esempio, quando c’è stato l’affaire Marrazzo, non mi sono indignato perché andava con i trans a pippare cocaina, ma perché era il presidente della regione Lazio e perché ci andava con l’auto blu… Viceversa, quando Elkan andava da “Patrizia”, non me n’è potuto fregare di meno, perché le sue “trasgressioni” le pagava con i soldi suoi (salvo constatare che quel trans era veramente un cesso, ma quella è un’altra storia). Al tempo stesso, mi incazzo quando Lapo mette il SUV in doppia fila e blocca i tram a Milano…

    Gigi, non pretendo di convincere nessuno, né che tutti si appassionino a ciascuno degli argomenti oggetto dei miei sfoghi su questo blog (sul quale peraltro sei sempre il benvenuto), però non venirmi a dire che non ho titolo a criticare la prostituta (e io in realtà esprimevo la mia opinione sul sistema…) soltanto perché non critico anche la attrice superbella…
    A parte il non trovarmi d’accordo con alcune delle tue provocatorie affermazioni, è questo schema dialettico ricorrente nei tuoi interventi che non mi piace per niente:
    Non posso giudicare la prostituta perché non critico anche l’attrice gnocca, non posso criticare B. perché non critico anche Blair o Obama, non posso criticare quello che fa la gente in casa sua perché non critico quelli che la domenica stanno a casa invece di andare a aiutare i bisognosi…
    Ragionando così, finiamo con il non poter parlare mai di nulla, perché c’è sempre un altro argomento o un’altra situazione più critica e più seria di cui avremmo dovuto parlare prioritariamente…

    Facciamo così: oggi si parla di questo, e io mi permetto di commentare. Tu mi fai l’onore e il piacere di esprimere la tua opinione, ma non di insinuare che chi la pensa diversamente sia un ipocrita.
    Quando poi si parlerà di Valeria Marini e Cecchi Gori, o della signora Trump, o delle conigliette di Playboy e Hugh Hefner, può darsi che avrò di nuovo voglia di dire la mia… E spero che non dirai che non posso farlo perché non ho mai parlato delle donne anziane e ricche che sposano i ragazzi giovani e spiantati…
    Stay in touch!

    • Gigi ha detto:

      Caro PsN,
      come ho specificato sopra, non stavo dando dell’ ipocrita ad una persona in particolare, ma ad un sistema e alle persone che criticano come “prostituta” e persona da esecrare la escort che si vendere per soldi e che magari dice chiaro e tondo che lo fa per comprarsi le scarpette di Prada mentre applaudono e venerano o ignorano ma non criticano l’ attrice famosa che fa calendari seminuda e sposa il miliardario buzzurro, grasso, brutto e pure antipatico magari appendendo il calendario nella propria stanza.
      Io questo, si’, lo considero ipocrita.
      E mi incazzo, mi spiace.
      Ma e’ una mia opinione, e ci sono migliaia (milioni? miliardi?) di persone che considereranno il comportamento della prostituta come esecrabile e quello dell’ attrice come da invidiare o, al piu’, ignorare.
      Riguardo al discorso Berlusconi non voglio nemmeno commentare sul “nonno erotico”.
      Il problema li’ non sono principalmente le donne, e’ il fatto di come sia stato possibile che un ladro di polli ammalato cronico di iper-narcisismo sia potuto finire per vent’ anni a capo di una delle maggiori nazioni europee.
      Berlusconi sarebbe dovuto finire in galera decenni addietro, prima ancora di diventare Presidente e prima anche di fare tutti quei soldi, quello che ha fatto con le escort usando l’ aereo di stato non e’ nemmeno (purtroppo) la cosa piu’ grave che ha fatto.
      La lista e’ lunga e parte da come ha fatto i soldi all’ inizio (Banca Rasini, P2, etc. etc.) al fatto che abbia supportato dittatori sanguinari come Mubarak e Gheddafi passando da Lukashenko.
      Lo stesso dicasi per i politici corrotti nostrani, di destra e sinistra o centro, per me pari sono.
      OK.
      Mo ho detto quello che dovevo dire, concordo che sia meglio cambiare argomento e grazie per avermi ospitato sul tuo blog, scoperto da poco, che continuero’ a leggere.

      A presto, Gigi

  15. kalissa2010 ha detto:

    “Al contrario, ritengo che siano invece immorali le persone che non accettano che altri abbiano il diritto di essere intervistati o di comparire in TV perche’ quello che dicono e’ “malcostume” ai loro occhi, beninteso.”
    Grazie per avermi dato dell’IMMORALE.
    Questo non fa altro che sottolineare il fatto che il Sig. Gigi interpreta a modo suo i pensieri di chi non è d’accordo con lui.
    A questo punto mi pare inutile continuare a ribattere per spiegare il mio concetto di libertà e moralità: non ci tengo proprio.
    Concordo pienamente con le repliche del proprietario del blog, capace, meglio di me evidentemente, di esprimere un pensiero che condivido in pieno.

    • Gigi ha detto:

      Premesso che il proprietario del blog non mi pare concordi in tutto e per tutto con te, ne’ tu con lui, tengo a precisare il fatto che sei stata tu la prima a parlare di immoralita’ e a dire che la signorina e’ immorale perche’ dice (e fa?) delle cose che non ti piacciono.
      (e a consigliarmi velatamente di andarmene dicendo che la rete e’ cosi’ vasta)
      Al contrario, a quanto ne sappiamo, lei non ha fatto del male a nessuno.

      Si.. effettivamente ho calcato un po’ la mano nel post di prima.
      Mi correggo dicendo che sono in forte disaccordo con te.
      Comunque dovresti sicuramente accettare che persone possano esprimere idee che non ti piacciono, anche in televisione e in questo blog.

      Gigi

      • kalissa2010 ha detto:

        …ecco un’altra riprova!😀

      • paperi si nasce ha detto:

        Gigi, essendomi ripromesso di chiudere questa discussione, non aggiungo altro allo scambio.
        Mi limito a dire che, conoscendo Kali da molto tempo, posso affermare che non è persona portata a impedire agli altri di esprimere le proprie idee.Tutt’altro.
        Lei, come me, trova insostenibili alcuni paralleli che tu hai fatto, e alcune delle tue affermazioni (da “tuttugualista”, come ti ha simpaticamente e efficacemente denominato qualcuno in un altro blog), e probablimente te lo ha detto in maniera abbastanza diretta.
        Ragazzi, nel tempo che noi siamo stati qui a parlare la Terry avrà fatto marchette per qualche decina di migliaia di euro esentasse, e Sallusti avrà sparato decine di cazzate ben retribuite dal suo datore di lavoro… La storia avanza, e noi rimaniamo qui a polemizzare…🙂
        Buon weekend a tutti (satellite permettendo!)

  16. kalissa2010 ha detto:

    P.S.
    Scusa Papero: m’è scappata una “a” al posto di una “i”: chiuderai un occhio? 😉

  17. mizaar ha detto:

    ‘aspita! e com’è che m’ero persa ‘sto bailamme?😀😀
    bello, bello, sembra di stare a porta a porta!😀😀😀

  18. Gigi ha detto:

    @PsN
    Si.. si..
    Alle volte nelle discussioni ci si scalda un po` e si alza (virtualmente) un po` la voce.
    Non volevo essere offensivo nei confronti di nessuno.
    Giusto che torniamo a parlare di cose piu` importanti che quella la`

    Gigi

    • mizaar ha detto:

      Chella llá, chella llá…
      mo va dicenno ca mme vò’ lassá…
      Se crede ca mme faccio ‘o sango amaro,
      se crede ca ‘mpazzisco e po’ mme sparo!
      Chella llá, chella llá…
      Nun sape che piacere ca mme fa…
      Mme ne piglio n’ata cchiù bella
      e zetèlla restarrá…
      Chella llá, chella llá, chella llá!😀😀😀

  19. kalissa2010 ha detto:

    Papero for President!
    *pciù*

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...