[11]


(Billie Holiday, 1944: Lover Man)

 

Questa voce è stata pubblicata in Juke Box e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a [11]

  1. Harielle ha detto:

    Adoro Billie Holiday…mi fa tremare i polsi ogni volta ascolto The man I love!
    Anche questa è bellissima…

  2. hetschaap ha detto:

    Proprio la canzone perfetta per un tramonto di fine ottobre😉

  3. arielisolabella ha detto:

    combinazione! l’aveva in sottofondo una mia amica ieri sera….non e’che ti sei rincit…ehm innamorato come Lei??… grande voce!! 😀

  4. mizaar ha detto:

    ma come è possibile che con una tale intesa musicale io e te non siamo ancora fidanzati?😀
    billie è billie. prende al cuore.

    • paperi si nasce ha detto:

      Me lo chiedo anche io… 😉
      In realtà questo brano l’ho selezionato proprio pensando a te, a causa di un preciso dettaglio …

      • silykot ha detto:

        Eh, no! Mica potete fare le cose a nostra insaputa!
        Adesso tu (Papero) ci dici il dettaglio e tu (Virginia) la data del fidanzamento…. ché noi vogliamo festeggiare!

      • mizaar ha detto:

        come sily, voglio sapere il dettaglio!!!😀
        la data è da destinarsi e… pizza&mortazza per tutti!😀

      • paperi si nasce ha detto:

        Il dettaglio…è che sto leggendo “Sulla strada” di Kerouac, e c’è un passo in cui il protagonista, Sal Paradise, dice:

        “” …My mind was filled with that great song “Lover Man” as Billie Holiday sings it; I had my own concert in the bushes. “Someday we’ll meet, and you’ll dry all my tears, and whisper sweet, little things in my ear, hugging and a-kissing, oh what we’ve been missing, Lover Man, oh where can you be . . .” It’s not the words so much as their great harmonic tune and the way Billie sings it, like a woman stroking her man’s hair in soft lamplight. The winds howled. I got I cold. …””

        “”…La mia mente era piena di quella magnifica canzone “Lover Man” come la canta Billie Holiday; tenni un concerto tutto per me in mezzo ai cespugli. “Un giorno ci vedremo, e tu asciugherai tutte le mie lacrime, e mi sussurrerai nelle orecchie dolci, piccole cose, abbracciandomi e baciandomi, oh, quante cose ci siamo lasciati sfuggire, amore mio, oh, dove sarai mai tu…” Non sono tanto le parole quanto la bellissima melodia armonica e il modo come la canta Billie, come una donna che accarezzi i capelli del suo uomo sotto la luce morbida di una lampada. I venti ululavano, Mi venne freddo. …””

        E perciò, siccome ti so amante della letteratura americana…

  5. mizaar ha detto:

    ot papero, ” gardaland ” è pronta se vuoi dettagliati da me!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...