In nome di Dio…

Siamo tutti scossi dalle immagini di settimana scorsa e di ieri, dell’acqua che inghiotte e semina distruzione in uno degli angoli più belli d’Italia e in una delle città più belle e importanti.

Siamo addolorati e piangiamo i morti, ma sembra anche di assistere a una metafora di quello che sta succedendo all’intero Paese, alla nostra Italia che sprofonda in un declino senza via d’uscita, nel quale tutti noi stiamo dissipando non soltanto tutte le nostre risorse finanziarie, ma anche l’eredità di millenni di cultura e di storia.

E in questi momenti, invece di chiuderci tutti nel silenzio e rimboccarci le maniche o mettere mano al portafogli, assistiamo al solito sfoggio di ipocrisia senza fine, e tutti quanti adesso ci spiegano cosa andava fatto e cosa non andava fatto per prevenire, per arginare, per tutelare.

Tutti hanno parlato, tutti stanno parlato, e stamattina ho dovuto perfino leggere che il premier ha ricordato che a Genova “si è costruito là dove non si doveva costruire”.
Ah, sì? Si è costruito troppo? E tutti i condoni, le deroghe, il recentissimo piano casa? Li ha approvati e promossi mia zia?

Fuori dal mondo… Sono tutti fuori dal mondo… Ma voi l’avete vista la conferenza stampa di Cannes, dopo il G20? A me fa montare una rabbia incredibile…

Dopo gli ultimi show di Cannes, perfino il compassatissimo Financial Times, chiude così un suo editoriale di oggi:

“After two decades of ineffective showmanship, the only words to say to Mr Berlusconi echo those once used by Oliver Cromwell. In the name of God, Italy and Europe, go!

“…In nome di Dio, dell’Italia e dell’Europa, vattene

Ma che aspettiamo, e che aspettano i suoi seguaci, a cacciarlo a calci in culo?

Buona domenica, se possibile!

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica, Riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a In nome di Dio…

  1. Lilla ... ha detto:

    Tua zia???? E allora dillo!!!😉

  2. hetschaap ha detto:

    Perdonami Papero ma il video mi rifiuto di guardarlo. Mi basta la tua rabbia per le sue dichiarazioni assurde (di cui ho letto stralci sul web) senza doverci aggiungere la mia. E , per inciso, penso che tua zia non li avrebbe promossi condoni, deroghe e quant’altro…

    • paperi si nasce ha detto:

      Invece vale la pena di guardarlo.
      Fra qualche anno sarà nei libri. Non in quelli di storia, ma quelli di psicopatologia.
      Guardando la sua espressione, ascoltando il suo tono e le sue parole, ho visto un uomo incapace di confrontarsi con la realtà, e costretto a inventarsi un mondo ideale per non dover ammettere il fallimento.
      Se non avessi una rabbia enorme, proverei infinita pena…

      • hetschaap ha detto:

        Va bene… L’ho visto. Sono stata brava. Ma lui che ne sa di ristoranti pieni, prenotazioni aeree e posti di villeggiatura? Sono tutte cose che lui non utilizza perché le ha tutte private ed esclusive! La cosa peggiore che ha detto è “non credo che in Italia si percepisca una situazione di crisi”. Credo volesse fare una battuta. Ma non era divertente.

      • mizaar ha detto:

        su su è finita, è finita – forse…

  3. arielisolabella ha detto:

    che tristezza che depressione……..

  4. Farnocchia ha detto:

    Mia nonna me lo dice sempre: ” ho 80 anni, in prigione non mi ci manderebbero mai… ma non lo ammazzo solo perchè poi passerebbe per santo e voi per una famiglia di assassini” 😀

  5. unpodimondo ha detto:

    Lo racconterò in modo più ampio in un prossimo post sul mio blog… Sabato mattina sono stato in un supermercato come volontario a vendere delle mele per una associazione di beneficenza. E’ la quarta volta che faccio cose simili: nell’ultimo mese l’ho fatto 2 volte per due associazioni differenti.

    Il supermercato è un buon posto per capire come vanno le cose, perchè ci passano tutte le classi sociali. Ecco, Sabato scorso la gente era incazzatissima: in una mattinata almeno quattro persone mi hanno detto: “Vendetele a Berlusconi le vostre mele, visto che ha detto che i ristoranti sono pieni e in aereo non si trova posto”. Se in passato (anche solo un mese fa) la gente era triste e rassegnata ora mi sembra che si stia incazzando di brutto! Già è dura affrontare la crisi ma essere presi per il culo è veramente troppo!

    p.s. scusatemi se ho scritto qualche parolaccia, ma quando ci vuole ci vuole! Giuro che la prossima volta metto gli asterischi al posto della parola Berlusconi!

  6. silykot ha detto:

    Io lo metterei in un episodio di Lie to me.
    Ha un “non verbale” che darebbe lavoro ad una trentina di psicologi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...