Lustro

Oggi, quattordici novembre, questo blog compie cinque anni. Un compleanno al quale non avrei mai pensato di arrivare, con questo “gioco” nato in una sera autunnale del 2006.

Cinque anni sono un tempo enorme. Un tempo nel quale questo blog è cambiato, le persone che mi hanno fatto compagnia su queste pagine sono cambiate, e io sono cambiato.

Qualche giorno fa, conversando con la mia amica D., ci chiedevamo cosa in genere possa spingere ad aprire un blog, e in particolare cosa avesse spinto me.

Per quanto mi riguarda, il motore (oltre a una vaga curiosità “tecnologica”) è stato sicuramente il desiderio di fermare nel ricordo alcuni pensieri che non sapevo o volevo esternare ad altri.
Un diario, insomma, o meglio un messaggio in bottiglia, nato con il verosimile presupposto (quasi una precondizione) di non essere mai letto da nessuno, o magari letto ma non da qualcuno che mi conoscesse o che io conoscessi.

Invece avevo sottovalutato la potenza del web, perché da quel giorno, costantemente e continuamente, si è andata costruendo una rete di contatti destinata poi a generare una rete di consuetudini, di stima, di amicizia, di affetti.
Adesso buona parte delle persone che leggono i miei post sono miei conoscenti, o molto di più. Ne vedo il viso e ne immagino le reazioni, quando scrivo.

E però, cambiati i presupposti, oggi non so più scrivere le cose che scrivevo cinque anni fa, e comunque non le so scrivere come le scrivevo cinque anni fa.

Alla fine, un po’ per questo, un po’ perché (forse) ho meno tempo, un po’ perché (sicuramente) ho meno lucidità, mi sento più a disagio nello scrivere sul blog, e trovo che i miei post siano meno efficaci, meno puntuali, e in sintesi meno piacevoli di quelli del passato.

Ma di tutto questo poco mi importa. Quello che è ormai veramente importante è il piccolo tesoro di amici che ho conosciuto e che spero di poter continuare a frequentare, a incontrare, e con i quali scambiare opinioni e pensieri.
Ci sono e ci saranno altri canali per coltivare questo scambio, ma per ora – non so per quanto, onestamente – il mio blog continuerà a avere la pretesa di essere un salottino nel quale fare quattro chiacchiere, guardare un video, sentire un po’ di musica, e possibilmente fare due risate. E spero che tutti voi vogliate farmi compagnia.

E per questo, anche quest’anno rilancio la proposta che compare nella testata del mio blog: “Facciamo un po’ di strada insieme?

torta 5

Questa voce è stata pubblicata in Blog, Vita e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Lustro

  1. arielisolabella ha detto:

    auguri papero _ Fede conoscerti e’un vero piacere che spero di poter continuare a condividere…veroo????? 😀

  2. Lilla ... ha detto:

    grazie al blog ho scoperto di avere un fratello gemello separato in culla … e ti pare poco???
    buon compleanno fratellino!!
    PS: ma lo sai che io l’ho aperto a fine dicembre 2006 (anche se ho iniziato a scrivere a gennaio 2007)?? 1 mese e mezzo di differenza … come nella Vita … sarà anche questo un caso???🙂

  3. fab ha detto:

    Lieta di averti incontrato Federico.
    Anche io, se leggo a ritroso nel mio blog, trovo grandi differenze…Il segno dell’evoluzione personale fissato nello scritto?? Forse.
    Il tuo salotto è accogliente, caldo e ci si sta bene…

  4. unpodimondo ha detto:

    Buon blogcompleanno!

  5. silykot ha detto:

    Senti, caro… qui è ora di cambiare le cose!!!
    …..
    …….
    ECCHECAVOLO!!!!!!
    …..
    ……

    O tinteggi i muri del salotto di arancione oppure a guardare i video, ad ascoltare la musica e a fare quattro chiacchiere vado altrove!!!!😀

  6. silykot ha detto:

    Buon CompliBlog, Paperotto!😉

  7. mizaar ha detto:

    e io che pensavo avessi cambiato mestiere! – (io) lustro, voce del verbo lustrare, modo indicativo, tempo presente, 1^ persona singolare!😀 dati i tempi di crisi, ti immaginavo sotto la galleria, a milano, a fare lo sciuscià – posso ricordare perfettamente quando ti ho conosciuto, per combinazione grazie ad una curiosità ” religiosa ” – ci casco sempre, eh? – posso ricordare quando ti ho conosciuto di pirsona pirsonalmente – inaspettato e piacevolissimo incontro – posso ricordare tante cose e non mi sembra poco, tutt’altro! continua a tener salotto paperino, non sapremo fare a meno di te!😀 buon compliblog!!!

  8. paperi si nasce ha detto:

    Grazie a tutti! Sono commosso…🙂

  9. kalissa2010 ha detto:

    Auguri in ritardo.🙂
    Il mio blog è più vecchio del tuo di otto mesi, ma anche per me valgono le tue riflessioni.
    Quando ho iniziato è stato come gridare un’eco dalla cima di una montagna: chissà se sarebbe tornata indietro.
    Poi le prime risposte, i primi incontri, i primi addii.
    Tutto si è evoluto,
    niente è come prima.
    I pensieri hanno più filtri e spesso i filtri s’intasano.
    Ma il blog resta un rifugio, una stanza dove incontrarsi, dove gridare e trovare una parola di conforto, dove pensare o, semplicemente, sedersi con la testa sulle ginocchia e restare in silenzio..
    Grazie per aver lanciato il tuo messaggio in bottiglia un lustro fa…
    Ancora auguri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...