Pensieri sotto la neve

Un’ora e mezza per quindici chilometri, questo il tempo necessario per tornare a casa stasera dall’ufficio, fra macchine che emulavano Carolina Kostner, ma con molta meno grazia e controllo. E stamattina ci avevo messo “solo” un’ora e cinque, per fare il percorso inverso!

E se guardo le previsioni, domani sarà un’altra giornata divertente… Forse l’idea di emigrare in Polinesia non è poi da buttar via!

Vediamo il lato positivo: la lunga permanenza in auto mi ha permesso di ascoltare un po’ di musica (purtroppo la macchina è diventata l’unico posto dove l’ascolto, il mio impianto stereo casalingo giace inutilizzato) e in generale un po’ di radio, e di lasciarmi andare a qualche pensiero in libertà.

*********

Avete visto la pubblicità della nuova Panda? Io la trovo un po’ irritante, voi che ne pensate? Tutta questa ostentazione di italianità, di napoletanità, di caffé e pasta al pomodoro, di volemose bene, a me pare un pochino esagerata. Sembra quasi che si voglia far dimenticare qualcosa… Ma non è sicuramente così… Vero, dottor Marchionne?

*********

Pensavamo che Italialand fosse finita con Berlusconi… Macché… Da qualche giorno sento la storia di questo senatore Lusi, e credo che abbia veramente dell’incredibile: insomma c’è un partito che non esiste più, ma che dopo essere sparito ha continuato a ricevere e gestire contributi elettorali. C’è un signore, senatore della Repubblica, che aveva e ha l’incarico di tesoriere di questo partito. C’è una cassa con tredici milioni di euro, dei quali evidentemente nessuno sentiva il bisogno, dal momento che nessuno nel partito si è mai preoccupato di andare a vedere dove fossero, come fossero investiti, e così via.
E fin qui, è una storia di pura sciattezza… Il bello è che questo individuo aveva bisogno di soldi, e con grande naturalezza ha svuotato la cassa. Ha progressivamente trasferito ‘sti tredici milioni sui suoi conti…
Beh, non è la prima volta che un amministratore si appropri della cassa. Ma in genere scappa e non lo trovi più, ti manda tutt’al più una cartolina dai Caraibi.
Invece questo ha continuato a stare lì, a fare il suo “lavoro”, come se tutto fosse naturale.
E adesso che l’hanno scoperto, ha detto “sì, ve li restituisco… ma solo cinque milioni”… Il resto, gli altri otto non li restituisce perché non ce li ha più… Normale, no?
E non è finita… Ha tentato di patteggiare, proponendo una pena di un anno. Un anno, otto milioni…
Ragazzi, mi dite dove posso spedire la domanda per fare il tesoriere della Margherita?

*********

La nostra classe politica… Sono incredibili… Degli inguaribili buontemponi!
L’altro giorno i giornali titolavano sul fatto che (finalmente) i parlamentari si erano ridotti lo stipendio… Mille e qualcosa euro lordi: avevo pensato che fossero pochi, ma che comunque era un gesto nella giusta direzione.
Invece pare che i giornali siano stati un po’ creduloni!
Quei birichini hanno fatto credere di essersi ridotto lo stipendio, ma invece hanno solo congelato (temporaneamente?) un aumento che si erano appena concessi…
Io non mi ritengo populista o forcaiolo ma, ragazzi, questi qui andrebbero veramente cacciati a calci nel sedere uno per uno…

*********

Vabbé, vado a letto… Buonanotte a tutti!

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica, Riflessioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Pensieri sotto la neve

  1. fab ha detto:

    Lo spot della panda, mi ha fatto tornare in mente le immagini dello spot della presidenza del consiglio, con voce di Berlusconi, per la promozione del patrimonio culturale..non so che correlazione automatica è scattata, ma così è stato.
    Mi ha infastidito molto..e poi Marchionne con che titolo parla di Italianità? Lo detesto profondamente..
    Lusi…chissà se sarà mai venuto in mente a qualche ladro di super mercato di trattare la pena…Ricordate il caso della ragazza che aveva sottratto in un centro commerciale due magliette? beh, fu portata in una cella di sicurezza in una caserma, trattenuta per la notte ed anche violentata, in una caserma italiana…
    (Federico, la domanda per fare la tesoriera l’ho già inoltrata da qualche giorno…ma pare che ci siano girini di varie specie ittiche interessate all’incarico, che vantano diritto di precedenza…)
    Le prese in giro di questo manipolo di furfanti sono ormai da avanspettacolo..e noi continuiamo a guardare..Io, credo che non li prenderei solo a pedate, li interrerei nelle miniere siberiane…tutti.
    Tu pensi cambierà qualcosa? (non per i posteri dei posteri, per noi)

  2. mizaar ha detto:

    anche a commentare a distanza di giorni – ma potrebbe essere così anche a distanza di mesi – la faccenda sostanzialmente non cambia. i ladri rimangono ladri, i politici rimangono politici e ladri, marchionne rimane il tomo che è e tutto va di puppù! viva l’italia!😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...