Duemilaedodici bis

E alla fine ci siamo, anche stavolta.

Siamo arrivati al 31 di dicembre, sui giornali online e alla tv già ci mostrano le immagini del Capodanno a Sidney e in Polinesia, qualche parte di questo mondo sta già festeggiando l’arrivo del 2013.

Devo sbrigarmi, quindi, perché la Terra gira, e fra poco sarà mezzanotte anche qui: non posso rinviare oltre il momento dei bilanci e degli auspici.

Per quanto riguarda i bilanci, pensavo stamattina a cosa avrei voluto scrivere. Avevo in mente qualcosa, poi sono andato a leggere quello che ho scritto giusto un anno fa, e mi sono “ammosciato” un po’.

Ho scoperto che ciò di cui mi rammaricavo 366 giorni fa è più o meno lo stesso di cui mi rammarico oggi, e quindi gli auspici, e in particolare quel proponimento di “non perdere occasioni” che mi facevo, li ho bucati clamorosamente.

E’ stato un anno che non mi ha lasciato molto, infatti. Un anno vissuto abbastanza passivamente.
Non ho letto neanche un libro (penso che sia la prima volta che mi accade, da quando ho imparato l’alfabeto), ho visto pochissimi film, non ricordo di essere mai andato a teatro, ho visto pochi concerti (tra cui però il concerto a Milano del Decadancing tour, ultimo tour di Ivano Fossati, e questo risolleva la stagione).
Al lavoro è stato un anno piatto, e quindi un anno perso.
Ho fatto un bel viaggio in America (del quale forse prima o poi completerò il racconto), e alcuni brevi viaggetti belli o addirittura memorabili.
Ci sono state delle emozioni, dei momenti di gioia intensa, ma anche qualche piccola delusione e amarezza.

E’ stato forse l’anno in cui ho cominciato davvero a sentire il peso dell’età.

Però ora è alle spalle. Era un anno bisestile, l’anno dei Maya, di una crisi italiana e mondiale senza precedenti, e sono qui a raccontarla. Questo è pur sempre il risultato fondamentale. La salute c’è, per me e per le persone a cui voglio bene.
Poteva andare molto, ma molto, ma molto peggio.

Perciò, posso solo guardare speranzoso all’anno che sta per entrare.
A tutti quelli che mi sono amici e che – ricambiati – mi vogliono bene, mi “limito” ad augurare che si realizzi tutto quello che desiderano.
E per me, beh, posso fare finta di essermi preso un anno di aspettativa e di ripresentarmi ai blocchi di partenza con gli stessi auspici dell’anno scorso, e con un po’ più di impegno a metterci del mio per realizzarli!

Buon 2013 a tutti!

*****

(Una delle perdite grandi di questo anno che sta finendo è stata quella di Lucio Dalla. Pensavo fosse giusto usare una sua canzone per accompagnare questi auguri. Mi sembrava però troppo scontato proporvi l’Anno che verrà, e penso che non vi mancherà l’opportunità di ascoltarla, in queste ore. Allora ho scelto questa, che mi piace moltissimo, sperando che quella che sta arrivando sia davvero la sera dei miracoli)


(Lucio Dalla, 1980: La sera dei miracoli)

Questa voce è stata pubblicata in Blog, Juke Box, Vita e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Duemilaedodici bis

  1. silykot ha detto:

    Spero che nel 2013 ci siano ancora più emozioni intense e sempre meno delusioni e amarezze.
    Riprendi quel “non perdere occasioni” e non bucarlo, stavolta.
    Ti voglio bene.
    Buon Anno!

  2. Lilla ... ha detto:

    Con tanto affetto, tutto il bene del mondo a te ed a coloro che ami … Che il 2013 sia proprio come lo desideri … Smack! Tua sorelLilla!

  3. kalissa2010 ha detto:

    Il lato positivo è avere l’elenco dei buoni propositi bello e pronto!
    Ti auguro un sincero Buon Anno e…mastica piano!
    Kali

  4. Adriana ha detto:

    Grazie e auguri di cuore a chi ha scritto questo post e a tutti.

  5. fab ha detto:

    speriamo che sia davvero l’inizio di “un nuovo ciclo”…ma anche se non fosse…speriamo che non sia , almeno, peggio del 2012!
    Auguri Federico…

  6. Emilio ha detto:

    Buon anno anche a te😉

  7. Diemme ha detto:

    Un post di auguri che riesce a trasmettere tante emozioni è cosa davvero rara: comunque, se ti può consolare, il mio 2012 è stato infinitamente più piatto del tuo, ma io lo leggo come “nessuna nuova, buona nuova”.

    Auguroni!

  8. mizaar ha detto:

    gli auguri sono stati scambiati per tempo, però anche qui un po’ di AUGURI non devono mancare! 😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...