Le cose importanti

Stamattina primo giorno di lavoro del 2013.

E’ stato un rientro un po’ particolare, perché la mia Ditta ha cambiato nome a partire dal primo gennaio, e all’arrivo ho trovato già tutte le insegne e i cartelli cambiati, con il nuovo nome. E’ stato spiazzante: nei confronti delle cose e dei loro nomi si crea una certa familiarità, un senso di appartenenza, e per qualche momento mi sono sentito un po’ estraneo.

Entrato nel parcheggio, ho riconosciuto l’auto (aziendale) di un collega del quale negli giorni precedenti il Natale si vociferava di un improvviso e alquanto inatteso pensionamento. Stavo giusto concludendo che si era evidentemente trattato di voci infondate, quando mi sono accorto che l’auto era sporca e ricoperta di foglie e gocce di pioggia, segno che stava lì da qualche giorno.

Subito dopo, entrato in ufficio, ho trovato sulla mia scrivania degli appunti appartenuti a quel collega, relativi a argomenti che adesso seguo io. Evidentemente me li aveva lasciati nei giorni fra Natale e Capodanno, quando io non ero in ufficio.
Questa specie di passaggio di testimone, da parte di una persona che conosco e con la quale ho condiviso tanti momenti dal giorno in cui ho cominciato a lavorare fino ad ieri, ha contribuito a acuire ulteriormente il mio stato d’animo malinconico.

*****

Per distrarmi, non è rimasto altro che dedicarmi alla più tipica delle attività di inizio anno, il rito propiziatorio della messa in ordine della scrivania e dei cassetti!

In cima alle priorità, c’è stato il cambio di calendario. Ne ho approfittato per svolgere una approfondita analisi dell’anno appena cominciato, dalla quale ho potuto dedurre che:
– tutto il primo trimestre non ha nessun giorno “interessante”;
– Pasqua viene il trentuno marzo, quindi il primo aprile è festa: Siccome il lunedì di Pasquetta non escono i giornali, si dovrà rinunciare a una delle pietre miliari del giornalismo italiano: l’articolo sui pesci d’aprile nel mondo;
– il mio compleanno viene di lunedì;
– fra il venticinque aprile (giovedì) e il primo maggio (mercoledì), con un giorno di ferie si fa un week end bello lungo, con tre giorni di ferie si fa un’intera settimana di vacanza;
– il due giugno è domenica (arghh!!!);
– il primo novembre è venerdì: un bel week end lungo non ce lo leva nessuno;
– Sant’Ambrogio (per noi “milanesi”) e l’Immacolata vengono rispettivamente di sabato e domenica (doppio arghh!!!);
– con accurati calcoli ho scoperto che Sant’Ambrogio e San Pietro e Paolo vengono nello stesso giorno della settimana, quindi anche per i romani il patrono cade di sabato (Tié!). Più fortunati torinesi e fiorentini, perché San Giovanni viene di lunedì.

Vabbé, penso di aver fatto un servizio di pubblica utilità, e di aver fornito informazioni fondamentali per affrontare consapevolmente l’anno nuovo… A questo punto non rimane altro che mettersi a lavorare, sapendo (come diceva la buonanima) che tanto “l’anno che sta arrivando fra un anno passerà”.

Ciao!

clndr

Questa voce è stata pubblicata in Riflessioni, Vita e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Le cose importanti

  1. fab ha detto:

    🙂
    giacchè hai preso la mano con i calcoli ed i ponti, vedi un pò come vengono 1) sant’Antonino, festa patronale 2) sant’Eustachio, patronale coinquilino 3) Santa Lucia patrona d’inverno nel mio paese… già, noi ne abbiamo più di un santo a vegliare sul paesello…dimenticavo San Cetteo, patrono Pescara, sede facoltà pargolo 🙂
    metti che ci venisse voglia di far un raduno…teniamo conto dei giorni disponibili

  2. Lilla ... ha detto:

    Non avevo VOLUTAMENTE guardato il calendario per non rovinarmi gli ultimi giorni di vacanza e invece … Grrrrrr … Vatti a fidare dei fratelli!!!😛
    Ps: da noi il 31 dicembre sono andate via più di 100 persone …😦
    Pps: e adesso come vi chiamate???

  3. popof1955 ha detto:

    Nell’elenco manca l’Epifania (domenica) e il 15 agosto (in molti lavorano in agosto) che cade di giovedì, con 1 giorno di ferie in tanti possono raggiungere moglie e figli in vacanza🙂

  4. Diemme ha detto:

    Grazie, informazioni preziosissime! 😀

  5. kalissa2010 ha detto:

    Noi c’abbiamo San Biagio…e capita di domenica! ARGH! Vabbe’ tanto lavorando in giro non c’è mai occasione di festeggiarlo! Buoni ponti e “acquedotti”, come dicono i madrileni in occasione di più giorni di vacanza sommabili!🙂

  6. mizaar ha detto:

    aggiungi pure, per me, il ponte di carnevale – 11 e 12 febbraio – e le votazioni il 24 febbraio😀 dopo pasqua e il 25 aprile abbiamo un altro ponteggio il 1 maggio + 2 e 3 sempre maggio per via della festa patronale… e poi, se il calendario vuole, la scuola è praticamente finita!😀😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...