Il grandissimo e indimenticato Massimo Troisi, e la sua interpretazione dell’eterno conflitto fra la complessità femminile e la rozza semplicità dei maschietti.

Mi è tornato in mente questo pezzo mercoledì scorso… quando il Napoli ha vinto in Coppa.

Questa voce è stata pubblicata in Letture, Cinema, Spettacolo..., Vita e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a

  1. Diemme ha detto:

    Teme che certe scene siano più realistiche di quanto si voglia far credere…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...